<<Torna Indietro | Stampa

Il canale di pirro

Scheda Risorsa

Crea un itinerario!

Il Canale di Pirro è un’ampia depressione carsica connessa con un sistema di fratture, compreso tra Putignano, Castellana e Fasano, lungo circa 12 chilometri e largo tra i 500 e i 1500 metri. Si tratta quindi di una delle forme evolute del carsismo di superficie, dette polje dal termine slavo che significa campo piano. Il fondo pianeggiante è coperto da terre rosse e da un sottile strato di terreno alluvionale, molto fertile, che maschera i sottostanti inghiottitoi. Proprio la fertilità dei suoli ha permesso la diffusione di colture pregiate come la vigna (si pensi anche alla Valle d’Itria, altro esempio ancora più grandioso di polje, ricoperta dai vigneti ad alberello).

I versanti che delimitano il Canale di Pirro presentano caratteristiche molto differenti: quello settentrionale, su cui è localizzata per esempio la Selva di Fasano, è abbastanza ripido e con andamento rettilineo; quello meridionale, interessato dal percorso dell’Acquedotto, è invece più sinuoso e modellato più dolcemente. Il dislivello esistente tra il fondo del Canale e i pianori soprastanti è compreso tra i 75 e i 100 metri.

Il Canale di Pirro è interessato da varie forme carsiche sia lungo i suoi fianchi che sul fondo: da segnalare per esempio un inghiottitoio, comunemente detto il "gravaglione", con due bocche assorbenti.

In due pergamene dell’XI secolo il Canale di Pirro è chiamato "Canale delle Pile", probabilmente per la presenza di numerose cisterne presenti nell’area, utilizzate per la raccolta e la conservazione delle acque piovane che qui confluivano dai fianchi delle colline, in genere con bocche circolari costituite da pietre lavorate.

Note: Compreso fra Putignano, Castellana e Fasano.

Fonti: Rilevazione diretta, interviste, siti istituzionali, wikipedia

Note: Compreso fra Putignano, Castellana e Fasano.

Categoria: Siti Naturalistici

Città: Castellana Grotte

Links

Nessun Link Per queste risorsa!