<<Torna Indietro | Stampa

Castello Carlo V

Scheda Risorsa

Crea un itinerario!

Il castello di Monopoli, meglio conosciuto come castello di Carlo V, è un fortilizio cinquentesco edificato durante la dominazione spagnola della città di Monopoli.


Storia

I lavori per la costruzione del castello terminarono nel 1552: il fortilizio, voluto dal re spagnolo Carlo V nell’ottica del sistema di fortificazioni costiere pugliesi, fu edificato su di un piccolo promontorio (detto Punta Penna). Il promontorio era il confine della città medioevale, e quindi il castello anticamente si trovava isolato: in seguito all’espansione della città attorno al castello, si svilupperanno i borghi settentrionali del comune.

L’opera fu portata a termine sotto la supervisione del vicerè Don Pedro di Toledo, oppure secondo altre versioni, dal marchese Don Ferrante Loffredo.

Nel 1600 viene ampliato e ristrutturato: la fisionomia esterna e la composizione interna viene grandemente modificata, passando così da una struttura prettamente di difesa ad una di tipo residenziale.

Nella prima metà del XIX secolo il castello diventa carcere mandamentale fino al 1969. Successivamente abbandonato, oggi viene utilizzato per importanti eventi culturali come mostre pittoriche, fotografiche, cinematografiche.

Fonti: Rilevazione diretta, interviste, siti istituzionali, wikipedia

Categoria: Castelli

Città: Monopoli