<<Torna Indietro | Stampa

Palazzo della Marra

Scheda Risorsa

Crea un itinerario!

Imponente nella sua magnificenza barocca, Palazzo della Marra è stato, fin dalla metà del 1500, residenza aristocratica degli Orsini, passato alla famiglia della Marra nel corso del secolo successivo.

Si deve a costoro il rifacimento della facciata sulla quale si apre il portone decorato da due raffigurazioni, la Vecchiaia e la Giovinezza, dominato dal sontuoso balcone sostenuto da cinque mensole raffiguranti mostri, cani, grifi. Al di sopra del portale corre il fregio con la scritta DELLA MARRA, le cui lettere sono sono circondate da amorini alati. Alla stessa famiglia si deve la decorazione della grande loggia affacciata al mare, composta da cinque arcate dalle volte a crociera, ricca di decorazioni ispirate ai temi allegorici delle stagioni della vita. Costruito su tre livelli, il palazzo si apre sulla corte interna sulla quale domina un elegante loggiato a colonne. I due livelli superiori si sviluppano in maniera passante lungo il perimetro dell’atrio, caratterizzati al primo piano da soffitti lignei decorati, ricordo dei ricchi e antichi apparati degli interni.


Un successivo passaggio di proprietà consegnò il Palazzo della Marra alla famiglia Fraggianni che nel corso del 1700 apportò altre scelte decorative negli interni, esaltandone l’equilibrata armonia degli spazi e la leggerezza scenografica. Acquisito al demanio statale nel 1958, il prestigioso edificio, dopo la recente opera di restauro architettonico ed artistico condotta dalle Soprintendenze per i Beni Architettonici e per il Paesaggio e dalla Soprintendenza per il Patrimonio Storico Artistico ed Etnoantropologico di Bari e Foggia, è stato affidato in concessione al Comune di Barletta.

Fonti: Rilevazione diretta, interviste, siti istituzionali, wikipedia

Categoria: Ville e Palazzi

Città: Barletta